Archivi tag: DRM

Come i Radiohead stanno influenzando il mercato editoriale, partendo da Harry Potter

La pagina del sito dell'album "In Rainbow".

La somiglianza cruciale tra i Radiohead e la Rowling è che entrambi si mettono nelle mani dei loro fan piuttosto degli intermediari. Nei Radiohead questo portò all’auto-distribuzione del loro In Rainbows (2007) e alla fine del loro contratto con EMI (…).

Per la Rowling vuol dire mantenere i suoi e-book senza DRM, fidandosi che i loro fan non li pirateranno (…). Questo non proibisce alle persone di condividere le proprie copie nella Rete ma fa in modo che il compratore sia rintracciabile.

Wired.com, Book publishing finally has its “Radiohead moment” — with Harry Potter, via Phonkmeister.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in editoria

Come volevasi dimostrare / 3: the e-book (stupid) dilemma

Da Slate.com

Qui su Gootenberg abbiamo speso molte parole sulla politica editoriale riguardo gli e-book attuata dalle major di carta e non (vedi Amazon). Oggi, della serie Come volevasi dimostrare, Slate tratta l’argomento con un articolo di Farhad Manjoo dal titolo piuttosto schietto: “Gli stupidi tentativi di Amazon e dei gruppi editoriali di proibire il prestito degli e-book”.

[Leggi La storia di un piccolo e-ditore italiano contro i gigantiDel perché non dovresti annusare la carta e pensare a cose più serie.]

***

Copertina del quarto numero di Eletric Literature

E, a proposito di schermi e lettura, un bel progetto USA: Eletric Literature, una rivista letteraria nata sul web disponibile in paperback (10$ a numero) o in formato epub/PDF (5 $). Ne parleremo presto, stay tuned.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

2 commenti

Archiviato in ebook