L’american dream vs le bocce

Oggi il New York Times si dedica ai campi da bocce della città, noti per essere da sempre occupati da italiani piuttosto avanti con gli anni. È una bella storia perché il gioco è un po’ in crisi (gli italiani anziani diventano sempre più anziani e poi muoiono e non giocano più a bocce) ma c’è chi sta cercando di rendere le bocce un’attività cool e per tutti.

C’è anche un sito (ibocce.com – true story) che si occupa di diffondere il verbo dell’arte del boccino, e il suo slogan dice già tutto: “Non devi essere italiano per giocare!”.

Lascia un commento

Archiviato in usa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...