Come leggere i “Terms and conditions” di un programma senza impazzire

Ogni volta che ci iscriviamo a un servizio o cominciamo a utilizzare un programma, ci viene chiesto di accettare i termini di condizioni, cosa che la gran parte degli utenti fa senza effettivamente leggersi tutto il documento (che spesso è lungo molte pagine e piuttosto complicato). Il fenomeno è molto diffuso, come spiega anche il comico Eddie Izzard.

 

Ma è anche preoccupante perché spesso tali condizioni sono molto importanti e contengono informazioni di cui dovremmo tenere conto. A tal proposito lo scorso anno Farhad Manjoo, l’esperto tecnologico di Slatescrisse che tutti i programmi dovrebbero fare Chrome, il browser di Google che si aggiorna automaticamente senza pop-up e senza avvisi particolari.

Intanto, però, i “Terms and Conditions” vivono e prosperano e tanto vale sapere come affrontarli. LifeHacker ha scritto un’utile guida per leggere questi documenti velocemente, saltando le parti più burocratiche e meno pregnanti e focalizzando l’attenzione sulle questioni di cui l’utente – per il bene suo e dei suoi dati personali – deve tenere conto. Si può infatti escludere a priori l’idea di leggere tutti i documenti per intero poiché, come ha dimostrato un recente studio Mendeley, l’utente medio di Internet impiegherebbe 76 giorni per leggere tale mole di materiale.

Ecco come fare, quindi:

  1. Individuate le sezioni-chiave come: il trattamento delle proprie informazioni (verranno condivise e/o vendute ad altri soggetti?); la possibilità di uscire dal servizio in qualsiasi momento e senza costi o conseguenza poco piacevoli; la possibilità di far valere i propri diritti in sede legale, qualora fosse necessario; e, in generale, tutte i titoli scritti in maiuscolo, i più importanti.
  2. Nel caso di software free, è consigliabile cercare riferimenti al tipo di contenuto che è possibile pubblicare o condividervi e l’utilizzo che il fornitore del servizio può fare dei tuoi dati e contenuti.
  3. Prima di cliccare “Accetta”, sottoporre il contratto a un’ultima analisi cliccando CTRL+F e attivando quindi la ricerca di parole chiavi nel testo. Ecco i termini da ricercare e controllare: third parties or affiliates (soggetti terzi o affiliati a cui il provider potrebbe concedere le vostre info); opt-out (possibilità d’uscita dal servizio); arbitration (la sezione più complicata e lunga, perché tratta i diritti legali dell’utente nei confronti del servizio); e waive, (tutte le info sull’interruzione del servizio).

Lascia un commento

Archiviato in web

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...