Leggi come SOPA sono inevitabili?

Secondo Marco Arment, creatore di Instapaper, che una legge simil-SOPA entri prima o poi in vigore è praticamente inevitabile. Questo perché la MPAA (Motion Picture Association of America), società diabolicamente esperta in lobbying, potrebbe appoggiare direttamente le posizioni dei difensori del copyright. E a quel punto, conclude Arment (appoggiato da MG Slieger di TechCrunch) il Congresso potrebbe resistere alle fiaccolate di protesta online e offline, e approvare il tutto. Ecco un passaggio di Slieger:

Ogni tot anni, la potenza lobbysta e retorica della MPAA, e i suoi enormi finanziamenti politici, riescono a proporre una legge al Congresso per proteggere la propria agenda, che va contro all’industria tecnologica e ai consumatori. Le loro proposte hanno di solito scarso successo e vengono debellate prima di essere votate. Ma le leggi SOPA e PIPA sono riuscite ad arrivare paurosamente vicine alla votazione. La protesta diffusa su tutto il web in questa settimana (…) è probabilmente riuscita a fermarla, almeno per ora.

Ma cosa succederà quando sarà la MPAA ad appoggiare la prossima SOPA? Non possiamo protestare ogni proposta di legge simile con la stessa energia. Dopo un po’ i nostri pubblici si stancherebbero di chiamare i propri senatori per chiedere di protestare (…).

E alla fine, saremo noi a perdere.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...