L’AP sbarca in Corea del Nord, non senza qualche dubbio

Non sono pochi i dubbi sulla libertà di azione che i giornalisti di Associated Press avranno in Corea del Nord, Paese nel quale sono stati appena ammesi dal regime di Kim Jong Un (figlio del Caro Leader da poco scomparso). I pochi giornalisti occidentali che vi hanno lavorato (ammessi solo in occasioni speciali ed eventi di regime) hanno spiegato al Guardian che è impossibile parlare con un nordcoreano a cui non sia stato spiegato precisamente cosa dire e cosa non dire. Oltre a questo, ovviamente, c’è il fantasma della censura diretta a seminare di dubbi questa “gentile concessione” del Paese.

Un buon segnale, comunque. Vedremo.

1 Commento

Archiviato in giornalismo

Una risposta a “L’AP sbarca in Corea del Nord, non senza qualche dubbio

  1. mazingazeta

    Ipnosi di massa. Per loro il risveglio verso il mondo sarà allucinante letteralmente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...