Piccoli WTF scuotono il mondo

Al Qaeda ha chiesto al presidente iraniano Ahmadinejad di smetterla di supportare la tesi cospiratoria secondo cui sono stati gli Usa (la Cia, la Feda, vattelapesca) a organizzare la strage che ha sconvolto il mondo, colpendosi da soli al cuore della nazione per poter legittimare le guerre in Medioriente.

La stizzita richiesta è comparsa nelle colonne del magazine yemenita Inspire. Eccone un passaggio riportato dal Telegraph:

Il governo iraniano ha dichiarato per bocca del suo presidente Ahmadinejad di credere che il responsabile dell’11 settembre sia stato il governo degli Stati Uniti piuttosto di al Qaeda. Cosi vorremmo porre una domanda: perché l’Iran dovrebbe supportare tale ridicola convinzione che va contro ogni logica e prova?

La paternale di al Qaeda

Un fatto strepitoso che è anche un corto circuito logico e geopolitico: Stati Uniti e al Qaeda sono ora d’accordo in qualcosa. E al Qaeda se la prende con l’Iran, spiegando che gli Usa sono stati davvero vittime dell’attentato.

Una stranezza che però potrebbe convincere i tanti seguaci di Giulietto Chiesa e dell’inside job a rinsavire e andare oltre il plumbeo e artefatto scenario à la Zeitgeist-the movie. Ma per certo cose – per la verità, intendiamo – ci vuole un certo pelo sullo stomaco che le teorie cospiratorie invece non richiedono, anzi. Meglio rifugiarsi in un maligno giardino incantato dove tutto ha una spiegazione semplice e tutto è deciso dall’altro. Tutto è cattivo, quindi perché fare qualcosa? (E, a proposito, i rettiliani dominano il mondo.)

A proposito di deliri cospiratori, ricordiamo il bellissimo lavoro di Slate in occasionale del decennale del 9/11: un’inchiesta in sei parti: dalla nascita di una dietrologia al suo successo e a cosa succede ai dietrologi quando si rendono conto della verità. Ovvero, quando capiscono che il mondo è pieno di cattivi. E no, non sono tutti americani.

Ci spiace, ragazzi.

Lascia un commento

Archiviato in politica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...