Pulse gioca a fare Instapaper

Un pulsante “save to Pulse” permetterà agli utenti di salvare articoli e post interessanti da rileggere su Pulse, per l’appunto, il reader che a Gootenberg piace assai – e da tempo. Secondo TechCrunch questa piccola mossa segna l’entrata dell’app prodotto da Alphonso Labs nel territorio finora dominato da Instapaper – l’app senza la quale Gootenberg non avrebbe gioia.

Ma Instapaper, secondo Goo, non ha granché da temere: le due app occupano sì lo stesso campo ma svolgono funzioni leggermente diverse, e ognuna delle due lo fa al meglio. Inoltre, ricorda il blog tecnologico, Marco Arment, inventore di Instapaper, ha scritto tempo fa sul suo blog che il mercato è ampio. C’è spazio per tutti.

Ci permettiamo di dire che, per i motivi che abbiamo già sviscerato a dovere, Pulse sarà solo il primo prodotto a invadere il mercato del read it later. Ci giochiamo il cappello.

Lascia un commento

Archiviato in longread

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...