Viaggio tra Anonymous e Lulzsec

Il logo-bandiera di LulzSec

Fabio Chiusi viaggia per conto di Lettera43 tra i "ribelli digitali" di Anonymous e LulzSec. Rimane (e difficilmente se ne andrà) la poca stima nei confronti di questi vandali ma è un bel ritratto di un sottobosco vivo. 

A proposito dei meno noti LulzSec c’è da leggere questo pezzo del Time, un viaggio tra chi ruba dati “nel nome dei lol” — riuscendo a risultare antipatici anche agli stessi “Anon”.

Lascia un commento

Archiviato in web

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...