iCloud, iTunes Match e Newsstand

Dopo l’annuncio della iCloud di Apple, Google può definitivamente andare nel panico. Jobs entra nel mondo della nuvola abbracciando la politica free (tranne per il servizio iTunes Match). Testa a testa puro.

update

Il più interessante articolo sull’argomento nella stampa italiana è della Stampa (il nostro miglior giornale), a firma di Bruno Ruffilli, secondo cui iTunes Match sarebbe “la più grande amnistia della storia“, infatti:

per 25 dollari l’anno la nuova versione di iTunes analizzerà il nostro hard disk e sostituirà tutti i brani con file di buona qualità audio, e soprattutto legali.

La novità è costata cara ad Apple, che ha dovuto trattare con le case discografiche scucendo pare 150 milioni di dollari. A cui vanno aggiunti i costi dei tre nuovi centri di elaborazione dati, la “nuvola” per l’appunto: solo uno di questi, in North Carolina, è costato 500 milioni di dollari. Montagne di soldi che Jobs non spende per investimenti “rischiosi” e che indicano la strada maestra del futuro: il cloud computing.

Tra le centinaia di novità presentate dalla mela ieri, al Moscone Center di San Francisco, è da segnalare Newsstand, un’app per giornali e riviste che mira a bissare il successo librario di iBooks, che ha venduto finora 130 milioni di e-book.

***

Repubblica si rifa con una paginone tutto-sull’argomento dalla grafica riuscita — il contenuto un po’ meno.

da PazzoPerRepubblica

Lascia un commento

Archiviato in web

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...