A Jonathan Franzen non piace più questo elemento

Di Sarah Illenberger, dal New York Times

Jonathan Franzen, polpettonista di successo, è intervenuto al Kenyon College, pochi giorni fa, con un intervento sull’amore, i volatili e Internet. Interessante, per quanto venato di una certa malinconia banalotta, un estratto del discorso è stato pubblicato dal New York Times, e ha suscitato reazioni contrastanti.

Sospeso tra il “non voglio far parte della massa” e “faccio parte della massa ma non in modo triste come voi”, Franzen sfagiola luoghi comuni (“Facebook ci rende vanesi”) e si abbandona in teorie sociologiche più o meno interessanti. L’epicentro dell’invettiva morbida è il pulsante like inventato da Zuckerberg & Co.

L’obiettivo ultimo della tecnologia è sostituire un mondo naturale indifferente ai nostri desideri (un mondo di uragani e privazione e cuori spezzati, un mondo di resistenza) con un altro che soddisfi i nostri bisogni tale da essere un’estensione di noi stessi.

L’analisi non è nulla di rivoluzionario ma Franzen sa come vendere milioni di copie, ed ecco che il social network viene preso alla lettera; e l’amore trionfa nel corsivo anti-geek-ma-anche-no dell’autore di Libertà.

La parte più bella del pezzo è quella che ha fatto meno scalpore, in cui Franzen spiega come da giovane amava la Natura ed è diventato ambientalista; poi ne è uscito; e infine ne è rientrato, per via del bird watching. Se leggete l’articolo, saltate la predica del nonno che vi sorprende davanti al PC e gettatevi sul finale.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Lascia un commento

Archiviato in giornalismo, web

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...