La PepsiCo. ti vuole bene

La PepsiCo. è un mostro finanziario dell’industria alimentare: oltre alla celebre cola, produce la Gatorade, la Mountain Dew e un gran numero di snack e patatine — accusati non tanto di aggiungersi ai pasti tradizionali, quanto di sostituirli, con conseguenze per la salute anche peggiori. Il nuovo progetto dell’azienda è quindi di abbassare la quantità di sale, olio e sodio presente nelle patatine: il nuovo sale 15 micron è per esempio una sostanza chimica che “si finge” sale: in tal modo gli acquirenti possono gustarsi le classiche chips senza per questo rovinarsi il sangue.

Il reportage del New Yorker sulla PepsiCo. e la sua nuova C.E.O. Indra Nooyi è un viaggio tra verdure strizzabili come dentifricio e frutta bevibe come 7Up, ambientato tra laboratori e stabilimenti sempre più simili alla fabbrica di Willy Wonka (c’è anche un robot che assaggia spezie, oli e insetti da tutto il mondo, per trovare qualcosa di commestibile e sfizioso — lavoro un tempo svolto da umani sfortunati).

Si, lei produce i Gatorade

La nuova missione di PepsiCo. è presentarsi come buona e sana: impresa ardue, visto il curriculum di junk food che fa piovere sul mercato mondiale. Uno scenario che terrorizza le organizzazioni in difesa della salute dei cittadini. Come il CSPI (Center for Science in the Public Interest), il cui fondatore e direttore Michael Jacobson si sfoga all’Atlantic, elencando qualche obiettivo raggiunto senza dimenticare le insidie sempre in agguato. La piaga dell’obesità che sembra ormai innarestabile specie più giovani — e che viene purtroppo aiutata dalla crisi finanziaria, che abbassa redditi e spinge a preferire l’economicità del cibo alla sua qualità effettiva.

Sono specie gli snack (che all’estero sono molto più in voga che in Italia — basta confrontare un bancone di un supermercato londinese ad uno nostrano) a risultare minacciosi per la nostra salute. Ubiqui, veloci e sempre più ricercati, le tavolette diventano il sostituto perfetto di un pasto tradizionale e sano in tempi frenetici e sregolati come quelli odierni.

Molto interessante la componente pseudo-salutistica che PepsiCo. sta coltivando, presentandosi nel mercato come buona non senza contraddizioni:

I prodotti “good for you” della PepsiCo potrebbero non essere tanto buoni per te dal punto di vista nutrizionale — molti di loro sono carichi di zucchero — ma fanno meglio dei prodotti “better for you”, a loro volta più salutari della componente “fun for you” del business di PepsiCo., soprattutto patatine e bibite gassate.

E tra alti esponenti di associazioni in difesa della salute dei cittadini che passano repentinamente ad aziende produttrici di junk food (sconfiggere il nemico dall’interno procurandogli un infarto) e lobby dello zucchero che bloccano provvedimenti salutistici al Senato, il panorama si fa sempre più plumbeo. Prodotti chimici per ogni occasione; beveroni gassati ma anche pseudo-medicinali. Per tutti i gusti, per ogni occorrenza. PepsiCo. vuole seguire i suoi clienti nel corso delle loro giornate, producendo bevande e tavolette ad hoc per ogni situazione. Nooyi, felice e soddisfatta, elenca il futuro dei Gatorade: non più bevande energetiche per il dopo-attività fisica. Giammai, che banalità anni Novanta! Gli sportivi devono imparare a bevere di più e più cose. La sua idea fa pensare a jogger costretti a correre con un carrello di beveroni, uno per ogni step della propria attività:

Grazie alla nuova serie fit di Gatorade, puoi bere G1 Prime prima di fare esercizio, G2 Perform durante l’esercizio, G3 Recover quando sei a riposo.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

2 commenti

Archiviato in giornalismo

2 risposte a “La PepsiCo. ti vuole bene

  1. Io bevo quantità industriali di Gatorade per via di una carenza di sali.
    tutto prescritto dalla dottoressa.

    se questi me li tolgono sono fregato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...