MyDomenicoScilipoti.com

Join the dark side, you'll be sottosegretario

Non c’è solo “la Responsabilità”, il neonato giornale del gruppo parlamentare dei Responsabili, a gettare tragicomicità nel panorama italiano — ce n’era davvero bisogno, grazie. Anche il sito ufficiale del MRN (Movimento Responsabilità Nazionale) è quanto di meglio ci sia per passare un weekend allegro. Al di là dell grafica precaria e paradossalmente poco responsabile, sono i contenuti a destare scalpore e a far pensare (sperare) in uno scherzo — qualcosa di simile al sito-parodia del NYT fatto da Slate.

Purtroppo pare tutto vero: i boxini sono veramente fatti di foto imbarazzanti come questa:

È la responsabilità, bellezza

E le scritte, gli slogan raggiungono davvero livelli altissimi di banalità volendo invece risultare messaggi di chiara saggezza. La filosofia del movimento è ben riassunta dal suo Statuto, un fiorire di buone intenzioni e valori morali che nascondono i vari scilipoti di turno ed è l’anima di un gruppo politico che sia

Capace di aggregare tutte le forze della società civile, politiche e non, di eliminare conflitti, divisioni ideologiche e disuguaglianze sociali, con la capacità sapiente e cosciente di comprendere i bisogni di un popolo, applicando le riforme giuste con la grandezza individuata di riconoscere il momento del bisogno nell’interesse collegiale, con l’attenta tempestività necessaria per migliorare le condizioni della vita, prevenendo con tale azione, scompensi a danno d’altri ceti sociali.

Fino al prossimo rimpasto, ovviamente.

Le idee (sic)

Tanti gli articoli, le idee e i progetti. Scilipoti, Razzi & co. sono fucine inesauribili di risposte e soluzioni. Vanno solo ascoltati, bandendo una volta per tutte la sovieticità strisciante nel paese. E prima di parlare, comunque, “la sinistra si dia due schiaffi in faccia”, un suggerimento reso irresistibile dalla faccia di tolla scilipotiana, che annuncia:

All’interno del Parlamento c’è un momento di grande difficoltà sia nel Centrodestra che nel Centrosinistra: si parla sempre delle stesse cose senza affrontare i temi che interessano veramente al Paese.

Il tutto coronato da un’immagine che è già storia.

The Punisher

A stupire sono due articoli in bella evidenza, in palese controtendenza all’agenda governativa (quella stessa agenda che i Responsabili contribuiscono a tenere aperta): uno contro il nucleare, che il mitico Scilipoti bolla come un affare per i soliti noti, estraneo all’interesse della ggente. L’altro sull’imparare ad amare gli immigrati — una valorosa iniziativa che se solo non fosse fuffa farebbe infuriare la Lega –, culminata in una serata a Milano il 13 maggio. Dove? Al ristorante “L’Assassino”, ovviamente. Ottima location.

MRN Wants You

I Responsabili, questo “nuovo Movimento Politico, Cristiano Popolare, Riformista, Liberale, Laico, che sceglie con chiarezza l’area moderata come terreno politico della propria iniziativa”, è pronto a cambiare il Paese, restituendogli il prestigio d’un tempo. Il gruppo è in espansione ma è già maturo, pronto ad agire e a liberarci dallo strategismo sentimentale dalemiano e vendoliano. E se non ci credete, ecco una frase che il sito mostra in grassetto, un messaggio chiaro che qui su Gootenberg è già stata rinominato “Il Monito”:

Quanto da me scritto e detto in tempi passati ora è diventato realtà. Vi siete chiesto come mai? (On. Domenico Scilipoti)

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “MyDomenicoScilipoti.com

  1. Pingback: La responsabilità: il classico Made in Italy « GOOTENBERG

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...