Ilvo, ma che stai a dì?

Non che da Ilvo Diamanti, sondaggista di Repubblica, ci si aspetti la prosa scoppiettante di Ceccarelli o, passando a un altro quotidiano, di uno Scanzi. Ma l’articolo di oggi sulle amministrative è scritto davvero male, anche peggio del solito. Di seguito il punto di vertigine sintattica:

Per prima Torino. L’antica capitale del Nord e dell’Italia produttiva è rimasta senza territorio. Alle regionali di un anno fa è stato eletto governatore il candidato leghista Cota. Una rivincita della periferia sul centro. Della provincia satellite sulla metropoli (fino a ieri) identificata con la Fiat. Il sindaco uscente, Chiamparino, è molto apprezzato fra i cittadini e tra i più popolari in ambito nazionale. Il candidato di centrosinistra, Piero Fassino, è conosciuto. A sua volta, conosce bene Torino. Ma è, da tempo, un esponente della classe politica nazionale. Non sarà senza significato, il risultato di Torino. Soprattutto per il centrosinistra.

3. Come il voto di Bologna. Città-simbolo dell’Emilia rossa. In crisi dal 1999. Quando Giorgio Guazzaloca, candidato del centrodestra, divenne Sindaco. Un trauma, non solo a livello locale. Il segno di un cambio d’epoca, per la città. Dove continua a essere difficile riassumere e rappresentare insieme tradizione comunista e cattolico-democratica.

Da notare la punteggiatura frenetica. I periodi pacifici e normalissimi. Che desidererebbero solo un gioco di subordinate e coordinate. E vengono invece sfilettati e separati a forza. Singhiozzo.

2 commenti

Archiviato in brevi

2 risposte a “Ilvo, ma che stai a dì?

  1. La palla. È dentro. Il. Parcheggio.

  2. Dagnele

    E’ sopravvissuto da poco a un infarto, vuoi vedere che ha cambiato stile per ricordarcelo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...