I Kiss contro Anonymous

Il nemico di Anonymous

Gene Simmons, ex-frontman dei Kiss, ha da sempre un pessimo rapporto con la pirateria on line. Un’idioncrasia che lo ha portato a consigliare alle aziende musicali e cinematografiche, le prime vittime del download selvaggio, di usare mezzi più pesanti non esitando a “rovinare” chi osa scaricare materale coperto da copyright. L’ottobre scorso, in un incontro pubblico rimasto celebre, dettò la linea alle major: “Fate causa a chiunque, prendetegli la casa, prendete le loro macchine”.

Parole dure che ha sono suonate come unghie sulla lavagna ad Anonymous — il gruppo di hacker celebre per aver colpito il sito di Scientology e per i recenti attacchi in difesa di WikiLeaks — che è passato subito all’azione. Ovvamente l’ha fatto a suo modo –quindi in modo discutibile.

La reazione del gruppo è stato un attacco DDoS che ha sovracaricato il sito di Gene Simmons, colpevole di non essere d’accordo con Anonymous. Al bombardamento di contatti Simmons ha reagito minacciando querele a destra e a manca. Un comportamente che è sembrato obsoleto a molti, in tempo di rete globale e cloud computing; una reazione simile a quella di un redneck che difende il suo pollaio da dei ladruncoli da strapazzo. Una reazione sproporzionata e bizzarra, insomma. 

Eppure, scrive Gawker, l’ex-Kiss potrebbe rivelarsi il vincitore di questa partita: grazie ai dati offerti da Simmons, secondo il Seattle Times, l’FBI ha rintracciato un uomo che pare essere stato coinvolto nell’attacco DDoS ai danni di Simmons. Se l’accusa dovesse essere fondata, il sospettato rischierebbe fino a dieci anni di reclusione. Negli Stati Uniti, infatti, partecipare a un attacco DDoS è reato federale.

Se Anonymous dovesse essere sconfitta dai Kiss si rivelerebbe per quella cosa ridicola che è. E qui a Gootenberg rideremmo molto, ricordando i vecchi tempi.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

2 commenti

Archiviato in diritto d'autore

2 risposte a “I Kiss contro Anonymous

  1. Pingback: I problemi di copyright legati di Anonymous « gootenberg

  2. Pingback: I problemi di Anonymous con la sua maschera | CHI Tribal Zebra Collection White

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...